Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

2 novembre 2014

Un telespettatore fa incazzare Umberto Chiariello

Umberto ChiarielloIeri(1 novembre) c’è stato il consueto appuntamento con “Campania Sport”, il programma sportivo di Canale 21 condotto da Umberto Chiariello. Il Napoli ha vinto contro la Roma, ma per un telespettatore le persone in studio non sono allegre. Scoppia un putiferio.

Il tizio ha detto: “Non voglio parlare della partita ma della trasmissione. Vi invito a rivedere la vostra trasmissione appena iniziata: i vostri volti erano come ad un funerale. Quando il Napoli vince, i vostri volti rappresentano il vostro livore contro il Napoli”. E’ bastato questo per far infuriare Chiariello. Il conduttore ha risposto: “Lei sta parlando sul nulla, lei parla di niente. Lei sta sostenendo quello che non esiste. Sono sereno, allegro e felice”. Chiariello ha aggiunto: “Ma quale funerale? Lo faccia lei il funerale. Il funerale lo deve fare al suo cervello perché lei dice cazzate. Vada via, lei non può offendere così. Sono tifoso del Napoli dalla nascita, lei è un imbecille! Non mi deve offendere”. A placare gli animi ci hanno pensato Titti Improta e i telespettatori che hanno chiamato in seguito. Una domanda sorge spontanea: è giusto dare spazio a persone senza cervello? Seguo “Campania Sport” da tanti anni e Chiariello ha sempre fatto disamine tattiche intelligenti e non faziose. Il telespettatore che ha insultato può sempre cambiare canale se non gradisce.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata