Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

11 dicembre 2014

BCE: Italia rispetti Patto Stabilità

Mario Draghi“Per l’Italia è importante assicurare il pieno rispetto dei requisiti del Patto di Stabilità e della regola del debito per non mettere a repentaglio la sostenibilità delle finanze pubbliche e preservare la fiducia dei mercati”. E’ il monito della Banca Centrale Europea. In particolare, non piace alla BCE il rinvio della scadenza dell’obiettivo di medio termine di convergenza dei saldi di finanza pubblica al 2017. La raccomandazione del consiglio Ecofin era di farlo entro il 2015.

L’Italia prevede un rapporto deficit/PIL al 2,6% nel 2015, meno severo rispetto all’obiettivo dell’1,8% del PIL stabilito nell’aggiornamento del programma di stabilità del 2014. Nel bollettino di dicembre, la BCE scrive: “Belgio e Italia, al momento, non rispettano la regola di riduzione del debito pubblico, fissata dal Fiscal compact. Se la Commissione confermerà la propria valutazione di violazione della regola del debito, dovrà redigere in seguito una relazione ai sensi dell’articolo 126, paragrafo 3, del Trattato che potrebbe portare a una procedura per i disavanzi eccessivi basata sul debito, a meno che si rilevino fattori attenuanti per l’inosservanza del parametro del debito”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata