Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

8 aprile 2015

Salvini: Raderei al suolo i campi Rom

Matteo Salvini“Cosa farei io al posto di Alfano e Renzi? Con un preavviso di sfratto di 6 mesi, raderei al suolo i campi Rom”. Questa è la dichiarazione choc fatta da Matteo Salvini a “Mattino 5” e ribadita anche a “L’aria che Tira”(video).

Il segretario della Lega ha aggiunto: “I campi Rom non esistono in quasi nessuna parte d’Europa. Se uno fa una scelta di vita viaggiante, si sposta. Ci sono campi che sono lì da 20-30 anni. Se i Rom vogliono diritti e doveri degli italiani paghino l’IMU e mandino i figli a scuola”. Come prevedibile la dichiarazione del leghista ha scatenato un putiferio. “Salvini propone di radere al suolo tutti i campi Rom? Trovo il verbo radere abbastanza inquietante”. Questo è il commento della presidente della La città fantasma di OrdosCamera Laura Boldrini. Chi ha ragione? La verità è che i campi Rom sono uno schiaffo alla civiltà e alla legalità.

Le indagini su “Mafia Capitale” hanno dimostrato che la gestione di quei campi rappresenta un business redditizio per “gli amici degli amici”, tutte persone che pensano solo al profitto e che non hanno alcun interesse al benessere dei Rom.  I campi non vanno mantenuti ma deve essere trovata una soluzione abitativa alternativa. In Cina ci sono le città fantasma, immensi agglomerati urbani, completamente deserti, costruiti dalle grosse società immobiliari cinesi. Si tratta di vere e proprie città fatte di grattacieli, palazzi di lusso, piazze, piscine, centri commerciali, complessi sportivi. Città che potrebbero ospitare una popolazione di un milione di persone, ma completamente vuote. Potremmo spedire i Rom da quelle parti a spese nostre, ma mi sa che i cinesi non sono fessi come noi.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata