Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

10 gennaio 2016

Napoli campione d’inverno dopo 26 anni

Napoli campione d'invernoIn una domenica di vittorie fuori casa, il Napoli passa a Frosinone e diventa campione d’inverno grazie alla sconfitta interna dell’Inter a opera del Sassuolo. Non accadeva dal campionato 1989/1990. Alla fine di quella stagione il Napoli di Maradona conquistò il secondo scudetto.

Negli 81 campionati di Serie A a girone unico(escludiamo dunque i due di calciopoli) per 56 volte chi è arrivato primo a metà strada ha poi festeggiato alla fine. Cioè, nel 69,1%. Ma la statistica diventa ancora più illuminante nell’era dei tre punti: 15 volte su 19, quindi nel 78,9%. L’unico pericolo per il Napoli sembra essere il calendario con le “big”. Nel girone di ritorno la squadra di Sarri dovrà affrontare in trasferta Lazio(4.a), Juventus(6.a), Fiorentina(8.a), Inter(14.a) e Roma(16.a). Al San Paolo ospiterà solo il Milan(7.a). Dipenderà molto anche dal calcio mercato. Il Napoli deve rinforzare la rosa, soprattutto a centrocampo dove serve come il pane un vice Allan.

Il Napoli chiude il girone di andata a 41 punti. Non è record. Due anni fa la squadra allenata da Benitez fece 42 punti in 19 partite, ma era distante ben 10 punti dalla Juventus prima in classifica. Nel campionato 1987-1988 il Napoli di Maradona conquistò 33 punti(15 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta) in 19 partite, ma all’epoca c’era ancora la regola dei 2 punti a vittoria e il campionato era a 16 squadre. Quel Napoli avrebbe collezionato 48 punti con la regola dei 3 punti. I partenopei festeggiano il titolo d’inverno con l’1-5 di Frosinone e con le cifre di Higuain sempre più mostruose: 18 reti in campionato in 19 giornate.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata