Ricerca personalizzata

Archivio

2 giugno 2014

Australia e Inghilterra pronte a sostituire Qatar per Mondiali 2022

Joseph BlatterIl quotidiano inglese “Sunday Times” ha rivelat0 i risultati di un’inchiesta che dimostrano il mare di corruzione, mazzette e fondi neri che ha decretato l’assegnazione dei Mondiali del 2022 al Qatar. Sarebbero stati erogati 5 milioni di dollari per comprare il voto dei presidenti di alcune federazioni africane e di altri personaggi in grado di avere una influenza in ambito Fifa per pilotare l’assegnazione.

Dopo mesi di audizioni e raccolta di materiali, la Commissione etica porterà il caso alla Camera arbitrale entro sei settimane e saranno esaminati tutti gli elementi raccolti nelle indagini. Il vicepresidente della Fifa, Jim Boyce, ha parlato di una possibile riassegnazione della fase finale se l’inchiesta confermerà le accuse.  Australia e Inghilterra sono pronte a candidarsi a sostituire il Qatar se il Paese perdesse l’organizzazione del Mondiale 2022. Australiani infuriati per aver ricevuto un solo voto dopo aver speso 40 milioni di dollari per il progetto di presentazione. E anche il premier inglese David Cameron coglie la palla al balzo e annuncia che l’Inghilterra è pronta presentare la propria candidatura. Nel 2010, al momento dell’assegnazione, erano in corsa Corea del Sud, Stati Uniti, Giappone e Australia.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata