Ricerca personalizzata

Archivio

1 settembre 2014

Renzi presenta 1.000 giorni di governo e la fuffa

Matteo Renzi e Maria Elena BoschiIl programma dei mille giorni del governo è stato presentato in conferenza a Palazzo Chigi dal premier Matteo Renzi che ha annunciato il sito ufficiale in onda con le sue proposte: passodopopasso.italia.it rispondendo a chi lo ha accusato di “annuncite”. Questa volta non era presente il carrettino dei gelati con il marchio Grom.

Il premier ha dichiarato: “Il sito dà la possibilità ai cittadini di partecipare e interagire con il sito”. Questo sulla carta. Visitando il sito(foto) ho scoperto che è l’ennesimo spot elettorale della fuffa renziana. In bella mostra c’è la notizia dell’aumento di 0,2 punti percentuali  degli occupati da febbraio a luglio 2014. Peccato che il signor Renzi non menziona che il numero degli occupati è in calo e la disoccupazione è in aumento rispetto a giugno 2014. C’è da dire, inoltre, che la disoccupazione aveva registrato un calo già con il governo Letta. Il “gelataio” ha parlato nuovamente del bouns Il sito passodopopasso.italia.itIRPEF: “Gli 80 euro non sono una mancia. E’ la più grande riduzione delle tasse fatta in Italia e noi non torniamo indietro”.

Ma la cosa che fa venire i brividi è quando ha parlato del mercato del lavoro. Renzi ha detto: “Sul lavoro la Germania è un nostro modello, non un nostro nemico. E il problema non è l’articolo 18 che riguarda 3.000 persone in Italia”. Una domanda sorge spontanea: è un modello anche la riforma Hartz? Per chi non lo sapesse, la riforma del lavoro tedesca ha creato 2 milioni di posti di lavoro precari e sottopagati. In Germania il 10% dei tedeschi guadagna solo 259 euro al mese e l’80 della popolazione attiva ha perso potere di acquisto negli ultimi 10 anni. Renzi ha menzionato anche i 200 miliardi di euro che la Banca Centrale Europea darà alla banche: “Noi vigileremo perché le banche diano soldi alle imprese”. In che modo? Non si sa. Auguri Italia.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata