Ricerca personalizzata

Archivio

2 ottobre 2016

Il passato è una terra straniera

Il passato è una terra stranieraIl passato è una terra straniera” è un libro di Gianrico Carofiglio e pubblicato da BUR. L’autore è nato a Bari nel 1961. Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. È stato eletto senatore per il Partito Democratico nel 2008. “Il passato è una terra straniera” arriva in libreria nel 2004 ed è la terza opera dello scrittore-magistrato barese.

Il romanzo è stato il vincitore del Premio Bancarella nel 2005, e il regista Daniele Vicari ne ha tratto l’omonimo film con protagonisti Elio Germano e Michele Riondino, uscito nelle sale nell’autunno 2008. Giorgio, un giovane e brillante studente di giurisprudenza, conosce Francesco e con quest’ultimo condivide serate al tavolo verde dove, grazie alle conoscenze di cartomagia di Francesco, i due riescono a vincere molti soldi. In tutto questo il tenente dei carabinieri Giorgio Chiti si occupa di vari episodi di violenza sessuale nei confronti di giovani donne. Le due storie continueranno parallele per tutto il libro, fino a quando il protagonista non dovrà fare i conti con un’ennesima scelta, forse la più importante.

Il libro di Carofiglio è una storia struggente sull’amicizia e il tradimento, un viaggio doloroso e inquietante in quel tempo fragile e misterioso che separa la giovinezza dall’età adulta, un’avventura picaresca in una Bari segreta e allucinata. Quanto si può essere deboli? Quanto si può essere fragili? A questo pensi quando leggi questa storia di due ragazzi, uno succube dell’altro. Uno è cattivo, mentre l’altro è debole e anche un po’ vigliacco. Siamo di fronte ad un romanzo di formazione, nel quale si evidenzia quanto l’adolescenza e la giovinezza siano momenti della vita delicati e determinanti, per la complessità degli stati d’animo e la rilevanza delle scelte. A volte, in età adulta guardando indietro quel passato vissuto così intensamente ci appare come una terra straniera, dove non siamo mai stati.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata